Banca del Germoplasma in vitro


La Banca del Germoplasma in vitro è stata realizzata nel corso del progetto La Valorizzazione della Biodiversità vegetale in Umbria e la sua Conservazione a partire dal 2002. Ospitata presso il laboratorio di colture in vitro di 3A-PTA, conserva una parte della collezione di varietà locali da frutto ritrovate nel corso degli anni nel territorio regionale.


La coltura in vitro è una tecnica che consente la moltiplicazione di specie vegetali in condizioni di luce e temperatura controllate, mediante l’utilizzo di camere climatiche. Presenta numerosi vantaggi tra i quali: concentrare in spazi ridotti numerose accessioni, destagionalizzare le attività di propagazione, possibilità di effettuare trattamenti di risanamento da virus e batteriosi di esemplari infetti attraverso tecniche di termo e crio-terapia.


La conservazione in vitro nel caso di risorse genetiche a rischio di estinzione è particolarmente importante, perché permette di salvaguardare in condizioni di sterilità genotipi che sono presenti sul territorio in pochissimi esemplari, spesso vecchi e malati, e quindi a forte rischio di scomparsa a seguito di epidemie o cambiamenti climatici.


Attualmente la collezione raccoglie 59 accessioni (ognuna corrispondente ad una varietà) così ripartite:


Melo, 19

Pero, 9

Prugno, 11

Pesco, 4

Ciliegio, 2

Fico, 6

Vite, 6

Ortive, 2


Metodologia di lavoro