Olivo Borgiona


Descrizione

Nel testo del 1933 “Note pratiche per la razionale coltivazione dell’olivo” di Secondo Tonini, per i tipi della Cattedra ambulante di agricoltura per la provincia di Perugia, tra le varietà minori dell’Umbria viene nominata la Borgiona come tipica delle zone di Gualdo e Gubbio

Albero di bassa vigoria, con portamento espanso. Frutto di colore violetto, forma ellittica, leggermente asimmetrico. Endocarpo di forma ellittica, asimmetrico, con massimo diametro in posizione centrale.

N° iscrizione: 33

Inserita il: 18 Giugno 2018

Famiglia: Oleaceae Hoffmanns. & Link.

Genere: Olea L.

Specie: O. europea L. subsp. europea

Nome comune della varietà: Borgiona


Sinonimi accertati:
 Morcona, Borsciona


Denominazioni errate o cadute in disuso:
nessuno


Rischio di erosione:
 medio

Area tradizionale di diffusione: Comuni di Gualdo Tadino, Gubbio, Città di castello, Monte S. Maria Tiberina, San Giustino, Umbertide, Montone.

Luogo di conservazione ex situ: Campo Collezione regionale di Olivi presso Lugnano in Teverina; Campo Collezione del CREA-OLI di Spoleto a Castel Ritaldi



Allegato:

Scheda completa