Olivo Nebbia


Descrizione

La presenza antica di questa varietà in Umbria è testimoniata da esemplari antichi con tronchi di grandi dimensioni.

Albero di moderata vigoria, con portamento assurgente e produzione moderata ma costante. Frutto di colore violetto, forma ellittica, leggermente asimmetrico. Endocarpo di forma allungata, leggermente asimmetrico, con massimo diametro in posizione centrale.

N° iscrizione: 36

Inserita il: 3 settembre 2018

Famiglia: Oleaceae Hoffmanns. & Link.


Genere:
Olea L.

Specie: O. europea L. subsp. europea

Nome comune della varietà: Nebbia


Sinonimi accertati:
 Bianchella di Umbertide, Corniolina


Denominazioni errate o cadute in disuso:
 nessuno


Rischio di erosione:
 medio

Area tradizionale di diffusione: Pendici collinari dell’alta e media valle del Tevere, fino alle colline del comprensorio Narnese. Presente anche nel comprensorio del Trasimeno. Rappresenta una minima parte del patrimonio olivicolo dei comuni di Marsciano, S. Venanzo e limitrofi. Altrove è presente solo sporadicamente.


Luogo di conservazione ex situ
Campo Collezione regionale di Olivi presso Lugnano in Teverina; Campo Collezione del CREA-OLI di Spoleto a Castel Ritaldi



Allegato:

Scheda completa